ATTENZIONE!! Questo sito è stato realizzato per browser più recenti rispetto a Internet Explorer 6 e, pertanto, Lei potrebbe visualizzarlo con piccoli errori. Per visualizzare questo sito in modo corretto aggiorni il suo browser con una versione più recente oppure, provi Firefox un browser gratuito, moderno e veloce.


Casi Studio:

RICERCHE

Perequazione Urbanistica

Il dibattito disciplinare degli ultimi anni ha focalizzato la sua attenzione sui limiti all’efficacia della pianificazione, evidenziandone in particolare la rigidità, in parte dovuta alla intrinseca inadeguatezza a governare l’evoluzione di sistemi urbani sempre più complessi.
In Italia la crisi della urbanistica è legata principalmente alla distribuzione diseguale del surplus di ricchezza generato dall’espansione fisica della città.
Il modello perequativo pare offrire l’opportunità di costruire la città pubblica (intesa come insieme di spazi, servizi, attrezzature, infrastrutture e qualità ambientale), attraverso la cessione al pubblico di aree e la realizzazione privata di servizi e infrastrutture, ma anche attraverso la costruzione di un rapporto fra pubblico e privato, esplicito e concreto.
Il Termine Perequazione in urbanistica significa attribuire un valore edificatorio uniforme a tutte le proprietà che possono concorrere alla trasformazione urbanistica di uno o più ambiti del territorio prescindendo dall'effettiva localizzazione della capacità edificatoria sulle singole proprietà e dalla imposizione di vincoli d'inedificabilità ai fini di dotazione di spazi da riservare alle opere collettive.